Archivio per novembre, 2012

Il grave episodio del danneggiamento della balaustra del 600 attribuita al Bernini, all’interno della Basilica di Santa Francesca Romana, nei pressi del Colosseo, pone, di nuovo, al centro dell’attenzione delle Autorità e dell’opinione pubblica la necessità di tutelare, da atti vandalici, il patrimonio artistico della Capitale”. E’ quanto dichiara, in una nota, Elisabetta Parise, di Formiche Giovani.

Roma – “In un momento così delicato per il Paese in generale, riteniamo che un’oculata gestione dell’ordinario, il potenziamento dei servizi e il miglioramento del funzionamento della macchina amministrativa debbano essere una priorità per l’Amministrazione capitolina”. E’ quanto dichiara, in una nota, Elisabetta Parise di Formiche Giovani.

ROMA – “Il fenomeno dell’incidentalità stradale necessita di un supplemento di attenzione da parte dell’Amministrazione capitolina – dichiara Elisabetta Parise, di Formiche Giovani -. Soprattutto nei confronti della cosiddetta “utenza debole” (pedoni, ciclisti, motociclisti), più esposta al rischio di incidenti nelle strade urbane. Vanno quindi, ulteriormente e attentamente, monitorate le strade della Capitale dove maggiore è il numero dei sinistri, in maniera da assumere provvedimenti mirati, che ne consentano il loro utilizzo in condizioni di maggiore sicurezza”.

Immagine“Per favorire le nuove generazioni a trovare uno spazio nel mondo del lavoro è necessario ridurre i costi della politica ed eliminare gli sprechi pubblici. Solo in questo modo – dichiara Elisabetta Parise, di Formiche Giovani – si può mettere in moto un circolo virtuoso in grado di rilanciare l’economia nazionale e di evitare la fuga all’estero dei giovani, alla ricerca di opportunità occupazionali, meritocrazia e riconoscimento della professionalità acquisita attraverso i percorsi di studio svolti. Il Sistema-Paese non dovrebbe perdere altro tempo e imprimere una nuova direzione alla politica economica. Solo in questo modo si possono recuperare parte dei fondi da investire immediatamente sia nei servizi e nelle politiche del lavoro sia negli altri temi caldi per il rilancio e lo sviluppo della Nazione. I giovani sono il futuro perché, nonostante le continue difficoltà cui sono sottoposti, sono loro – conclude la Parise – che hanno in mano il destino del Paese”.