Elisabetta Parise (Formiche Giovani): “Purtroppo, non è essere schizzinosi ma coerenti con il mercato del lavoro”

Pubblicato: 25 ottobre 2012 in Uncategorized

Immagine“Come collocare – dichiara Elisabetta Parise, di Formiche Giovani -, stando ai dati Istat del 2011,  i circa 30.000 laureati in medicina, i 15.000 architetti, i 39.000 laureati in politico-sociale e i 14.000 in insegnamento che, ogni anno, escono dalle università  italiane? Non  appare esserci – sottolinea – nessuna correlazione tra la domanda e l’offerta. Le parole sbagliate pesano e non permettono, a chi ascolta, di andare oltre all’espressione scorretta. E’ stato così per i “bamboccioni”, per gli “ingrati” e, ora,  per i “choosy”. Ogni lavoro è degno di rispetto e dovrebbe essere svolto con le competenze e  la preparazione universitaria idonea, senza essere costretti, per le necessita più disparate, ad accettare qualsiasi offerta. Ma un indirizzamento dei giovani alle professioni più richieste – conclude la Parise – sarebbe quantomeno auspicabile”.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...